Giovedì 24 Aprile 2014

Premio Bergamo ad Adriàn Bravi

E Magris incanta parlando d’Europa

Adriàn Bravi
(Foto by Yuri Colleoni)

«L’albero e la vacca» di Adriàn Bravi» pubblicato dalla casa editrice Nottetempo Feltrinelli, ha vinto la XXX edizione del Premio Nazionale di Narrativa Bergamo. Nelle preferenze della giuria popolare il libro di Adriàn Bravi ha ottenuto un totale di 83 voti.

Bravi ha preceduto Antonio Moresco «La lucina» (Mondadori) accreditato di 71 voti. Al terzo posto con 30 voti «Il gabinetto del dottor Kafka» di Francesco Permunian (Nutrimenti) e al quarto «Mio salmone domestico» (Laterza) di Emmanuela Carbè che ha totalizzato 20 preferenze. Infine «Il professionale» (Feltrinelli) di Ugo Cornia con 15 voti.

Adriàn Bravi è stato proclamato vincitore dal presidente dell’associazione «Premio Nazionale di Narrativa Bergamo, Massimo Rocchi, che insieme al segretario Flavia Alborghetti, ha consegnato il Premio. Rocchi ha letto le preferenze riportate nelle schede di votazione. Le schede voto pervenute alla Segreteria del Premio sono state in tutto 229 su 239, di cui 4 nulle.

La cerimonia si era aperta con la lectio magistralis di Claudio Magris dedicata all’Europa e alla scrittura, al quale è stato conferito il premio alla carriera «Il Calepino», giunto alla sua 8ª edizione.

© riproduzione riservata