Fugge in pista, Malpensa chiuso un’ora Molti voli dirottati a Orio al Serio

Fugge in pista, Malpensa chiuso un’ora
Molti voli dirottati a Orio al Serio

L’aeroporto di Malpensa è stato chiuso e molti voli dirottati: un migrante egiziano, che stava per essere rimpatriato su un aereo, è fuggito sulla pista dell’aeroporto.

La polizia lo ha inseguito e l’uomo è ancora ricercato. Lo scalo è stato quindi chiuso completamente per un’ora dalle 19.30 di martedì 15 gennaio e gli aerei che dovevano atterrare sono stati dirottati mentre quelli in partenza sono fermi sulla pista. Molti voli sono stati dirottati a Orio al Serio.

La vicenda risale alla serata di martedì 15 gennaio. Il passeggero, di nazionalità egiziana, era arrivato da Dakar e doveva essere rimpatriato: è saltato giù dall’aereo sul quale era stato imbarcato per essere rimandato in patria ed è scappato verso le piste di decollo. La polizia lo sta inseguendo. Per il momento diversi sono i voli in atterraggio dirottati su Bergamo, come quello da Muscat e da Alessandria d’Egitto.

Eccoli nello specifico:
Oman Air Airbus 330 da Muscat
Ryanair 737-800 da Bucarest Otopeni
Air Cairo Airbus 320 da Alessandria
Air Serbia Airbus 319 da Belgrado
Lufthansa Airbus 320 da Monaco

Le piste di Malpensa sono state chiuse alle 19.30 e alle 20.20 è stata riaperta la pista su decisione di Enac, Enav e della polizia. Tutti i raccordi dello scalo sono stati presidiati dalla polizia che ha chiesto il supporto di Sea. Le ricerche stanno proseguendo. «Sto seguendo la situazione e sono sicuro, come mi hanno garantito, le Forze dell’ordine, che l’extracomunitario verrà rintracciato velocemente. Lo prenderemo e lo espelleremo immediatamente» è intervenuto il ministro Matteo Salvini. Ma fino a tarda sera non era stato ancora rintracciato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA