Ginnastica in casa Il movimento aiuta il buonumore

Ginnastica in casa
Il movimento aiuta il buonumore

Da quando è iniziata la quarantena le occasioni per muoversi si sono ridotte: dalla cucina al divano fino alla camera da letto, il conteggio rimane ampiamente sotto i «diecimila passi» consigliati per mantenersi in forma. Su youtube i tutorial di ginnastica, zumba e yoga registrano visualizzazioni record, e sono numerosi i manuali a tema disponibili anche in ebook. «Allenamento Alcatraz» (Corbaccio) parte da un punto di vista interessante: l’autore, Paul Wade, ha trascorso vent’anni in un carcere di massima sicurezza negli Stati Uniti. Per lui era una questione di sopravvivenza mantenere la salute e la forza fisica con esercizi che è possibile svolgere in uno spazio ristretto. La sua è una storia di resilienza e di riscatto che spinge il lettore a lavorare su di sé sia dal punto di vista sia fisico sia psicologico.

Riassume qualche (divertente) dilemma posto dall’inerzia della quarantena anche «Ginnastica opportunistica per cinquantenni urbanizzati che tentano di restare sul mercato amoroso» di Marcello Darbo (StreetLib), con «50 movimenti occasionali da fare quando vi pare». L’autore, pittore e scrittore, offre (divertenti) suggerimenti per sfruttare i movimenti quotidiani: per esempio sedersi e alzarsi diventano buone opportunità per compiere qualche flessione sui braccioli. Si moltiplicano anche i video (spesso girati da mamme e maestre creative) che propongono percorsi a ostacoli per i bambini fra le pareti di casa usando materassini, divani e cuscini: qualche spunto per gli esercizi si può raccogliere anche dal «Manuale completo di yoga per bambini» di Elisabetta Furlan (Edizioni Mediterranee), per scoprire che il movimento aiuta anche il buonumore. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA