Silvia, anestesista in Svezia con Bergamo nel cuore

Silvia, anestesista in Svezia
con Bergamo nel cuore

Da Ponte San Pietro a Malmö, Silvia con il compagno Giuseppe vivono e lavorano in Svezia. Si sono conosciuti ai tempi della scuola, poco più che ventenni, con una passione per la musica e una gran voglia di conquistare il mondo. Nel loro piccolo, un pezzettino se lo sono presi, con la tenacia tipica bergamasca, senza arrendersi davanti alle prime difficoltà. Giuseppe Assolari ha 38 anni ed è originario di Valbrembo, Silvia Marchesi ne ha invece 34 ed è di Ponte San Pietro: da un anno vivono in Svezia, ora a Malmö, dove stanno costruendo il loro futuro.

«Ci siamo conosciuti 14 anni fa proprio a Ponte San Pietro, nel centro di aggregazione Atelier - racconta Silvia -. Era in programma un concerto ed entrambi facevamo parte di due band musicali». Silvia cantante della «Zona Critica», Beppe chitarra e voce dei «Niandra»: «Lui era quello famoso, il suo gruppo era conosciuto e il concerto era organizzato da gruppo Atelier che entrambi frequentavamo, ma senza mai esserci incrociati» spiega Silvia. Fino a quella sera: «Da quel concerto abbiamo iniziato a uscire e intanto facevamo il nostro percorso universitario - racconta Beppe -. Silvia Medicina a Milano, io Scienze della Comunicazione a Bergamo». Intanto Giuseppe dà una mano nel ristorante di famiglia, il «Ponte di Briolo» di Valbrembo, e Silvia, terminata Medicina, inizia la Specialistica di Anestesia: «C’era la possibilità di andare un anno all’estero - spiega la bergamasca -. Non ho esitato e nel 2015 sono partita per Uppsala».

© RIPRODUZIONE RISERVATA