Aeroporti, è giro di vite sui voli Rebus limitazioni, decolla la confusione

Aeroporti, è giro di vite sui voli
Rebus limitazioni, decolla la confusione

Auto-isolamento per chi va in Gran Bretagna e arriva dal Nord Italia. Gli operatori chiedono chiarimenti. Brasile, Croazia e Lituania si «limitano» a controlli sanitari. I consigli di Enac.

La situazione è moderatamente fuori controllo. Il rapido (rapidissimo) dilagare del coronavirus in uno dei pochi Paesi che ha bloccato i voli diretti da e per la Cina e introdotto controlli della temperatura ai passeggeri in arrivo con voli internazionali (Schengen compresi) sta mandando un attimo in tilt i partner europei.

L’Enac «alla luce dell’aumento del numero dei Paesi che negli ultimi giorni hanno disposto prescrizioni di ingresso nei propri territori ai passeggeri provenienti dall’Italia, consiglia a coloro che stanno per intraprendere un viaggio aereo di consultare preventivamente i siti: Viaggiare Sicuri dell’Unità di Crisi della Farnesina e Ministero della Salute-sezione dedicata al nuovo coronavirus Covid19». Enac, inoltre, «invita i passeggeri a contattare la compagnia aerea di riferimento per verificare l’effettiva operatività del proprio volo». Un attimo di ordine in una giornata a tratti isterica, dove si sono succedute limitazioni di diversi Paesi, europei e non, talune decisamente approssimative e tali da rendere necessario un intervento di Assaeroporti al ministero.

d.nikpalj
Dino Nikpalj

Curioso di tutto ed esperto di niente. Classe 1968 (ohibò…), maturità tecnica e studi in Giurisprudenza, lavora a L’Eco di Bergamo dal novembre 1997. Vicecaporedattore dal 2014, è stato inviato e per tre anni ha guidato la redazione web. Scrive di cronaca, politica, trasporti e Atalanta, della quale è tifosissimo. Ha da sempre una passionaccia per il calcio inglese in tutte le sue forme e categorie, una spiccata simpatia per il Manchester City e una fornitissima biblioteca, anche di storie di calcio. Che prova a raccontare su Corner.

© RIPRODUZIONE RISERVATA