Al Guggenheim Museum sfila un trattore di Treviglio

Al Guggenheim Museum
sfila un trattore di Treviglio

Un enorme trattore del gruppo Same Deutz-Fahr di Treviglio, dalla linea futuribile e un po’ aggressiva, con mastodontiche ruote, parcheggiato in piena Fifth Avenue.

Piantato lì, a troneggiare giusto davanti all’ingresso principale del Solomon R. Guggenheim Museum, con l’arco dei suoi parafanghi che fa eco alle celebri «curves» del Frank Lloyd Wright’s building.

Un simbolo del lavoro agricolo, nel cuore della città più città del mondo. Non è un fotomontaggio, ma il frutto della provocatoria inventiva dell’architetto, urbanista, saggista olandese, Rem Koolhaas, curatore, con il suo studio di ricerca e design AMO, della mostra «Countryside, The Future», allestita, fino al 14 agosto al museo nel centro di New York.

© RIPRODUZIONE RISERVATA