Azzano, nessuna traccia di droga nel sangue dell’investitore

Azzano, nessuna traccia di droga
nel sangue dell’investitore

Depositati gli esiti del prelievo sul giovane che causò la morte di Luca Carissimi e Matteo Ferrari: confermata la presenza di alcol.

Non c’è traccia di sostanze stupefacenti nel sangue di Matteo Scapin, il trentatreenne di Curno agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio stradale dopo che la notte fra sabato 3 e domenica 4 agosto, sulla Cremasca ad Azzano San Paolo, con la sua auto Mini Cooper aveva travolto due ragazzi in scooter - Luca Carissimi, 21 anni, e Matteo Ferrari, 18 - provocandone la morte. Gli esiti delle analisi sono giunti nei giorni scorsi sulla scrivania della polizia stradale di Treviglio e sono stati allegati al fascicolo del pm Raffaella Latorraca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA