Casello A4 di Dalmine, si cambia Dopo 17 anni la svolta: ecco i lavori

Casello A4 di Dalmine, si cambia
Dopo 17 anni la svolta: ecco i lavori

La palla, per usare una metafora calcistica, è in mano al Mit: il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il progetto del potenziamento del casello autostradale di Dalmine dell’A4 dopo oltre 17 anni di attesa sembra essere finalmente incanalato nei binari giusti.

C’è un accordo tra le parti (ossia Autostrade per l’Italia, Comune di Dalmine e Stezzano, provincia di Bergamo e Regione Lombardia) siglato in una conferenza dei servizi nel luglio 2017. C’è il via libera, notizia di quest’estate, da parte del ministero dell’Ambiente. E c’è, finalmente, anche un primo progetto definitivo, presentato da Autostrade per l’Italia (Aspi) al Mit: una prima versione era stata sottoposta al ministero in estate, poi completata a dicembre su richiesta del Mit con ulteriori elaborati tecnici ed economici.

«Siamo in attesa della validazione tecnica preventiva del progetto da parte del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal Provveditorato interregionale delle opere pubbliche – spiega la sindaca di Dalmine Lorella Alessio –, in poche parole un parere propedeutico per far partire sia la parte burocratica relativa agli espropri, sia una seconda conferenza dei servizi per prendere visione del progetto definitivo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA