«C’è una netta discontinuità nella visione del lavoro»

«C’è una netta discontinuità
nella visione del lavoro»

L’inchiesta sui Neet 8/8. Il sociologo Dario Nicoli: «Il desiderio di autorealizzazione è una spinta decisiva verso organizzazioni dotate di un’anima. Il paradosso: abbiamo al tempo stesso disoccupati e lavori orfani, senza candidati»

Il fattore culturale è la bussola necessaria per orientarci nel labirinto dei Neet: lo sostiene, con l’esperienza dello studioso di lungo corso, Dario Nicoli, docente di Sociologia economica del lavoro e dell’organizzazione all’Università Cattolica di Brescia.

Professore, cominciamo da questo aspetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA