«Ci ha insegnato a essere altruisti»: giovedì l’ultimo saluto all’imprenditore scalvino

«Ci ha insegnato a essere altruisti»: giovedì l’ultimo saluto all’imprenditore scalvino

Giovanni Moreschi, 69 anni, originario di Vilminore, è morto martedì mattina per un malore. I ricordi della figlia: da oltre 40 anni gestiva un’attività di accessori moda, la Gr Minuterie Metalliche, che ha sede a Gorlago.

È morto sulle sue montagne mentre stava praticando lo sport che più amava. Un malore, forse cardiaco, è stato la causa del decesso di Giovanni Moreschi, 69 anni, originario di Vilminore di Scalve, che abitava a Gorlago. La tragedia è accaduta mercoledì, in mattinata, agli Spiazzi di Gromo. Secondo le prime ricostruzioni, pare che Moreschi fosse impegnato in una discesa di allenamento sulla pista Campo scuola, lateralmente alla «Orsini». Si è sentito male all’improvviso, ha perso l’equilibrio e non è riuscito a fermarsi: è finito contro le reti di protezione, le ha oltrepassate passandovi sotto e ha concluso la sua corsa rovinosa superando un muretto alto un metro e mezzo.

È scattato l’allarme attorno alle 9.30, sul posto sono intervenuti i soccorritori e i carabinieri di Ardesio. I primi a raggiungere il luogo con la motoslitta di servizio sono stati due uomini della squadra Ski della Croce Blu di Gromo: a 300 metri dal piazzale dell’albergo dove convergono le piste, hanno messo in atto con l’équipe medica dell’elicottero di Sondrio (atterrato sulla pista) le manovre per la rianimazione che si sono protratte per oltre 45 minuti, anche con l’impiego del defibrillatore. Purtroppo non c’è stato niente da fare. Il medico a bordo dell’eliambulanza non ha potuto fare altro che constatare la morte del 69enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA