Clusone, addio al segretario dei Fanti: trovato morto dopo 10 giorni
Domenico Pegurri

Clusone, addio al segretario dei Fanti: trovato morto dopo 10 giorni

La sorella lo cercava, ma i vicini pensavano fosse l’uomo portato in ospedale tempo fa. Martedì 20 luglio la tragica scoperta: era in casa. La salma è stata composta in San Defendente. «Era una persona instancabile».

L’autopompa serbatoio dei Vigili del fuoco che si ferma fuori dalle case popolari di via Sant’Alessandro, nello stesso punto in cui, qualche giorno fa, era arrivata l’ambulanza. Ma su quell’ambulanza non c’era – tragico equivoco – lo stesso uomo per il quale ieri sono intervenuti i pompieri. Erano da poco passate le 18,30 quando l’hanno trovato senza vita nell’appartamento dove abitava da solo. Morto probabilmente da una decina di giorni. Domenico Pegurri, pensionato di 72 anni, si trovava in una stanza al piano superiore della sua casa di via Sant’Alessandro, al civico 64: la morte l’ha probabilmente colto durante il giorno, molti giorni fa, almeno 10. Non l’indifferenza, nemmeno la superficialità ha portato alla tragica scoperta del suo corpo a tanto tempo dal decesso, ma un tragico errore, uno scambio in buona fede che ha portato i vicini di casa a ritenere che quell’uomo portato via dall’ambulanza, in ospedale, qualche giorno fa, fosse senza dubbio Domenico. Invece non era lui: si trattava di un’altra persona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA