Covid, in Bergamasca 103 casi ogni 100 mila abitanti. Solo 12 province «stanno meglio» in Italia

Covid, in Bergamasca 103 casi ogni 100 mila abitanti. Solo 12 province «stanno meglio» in Italia

Nel territorio orobico si registra un’incidenza di contagi pari a 103 casi ogni 100 mila abitanti, tra le più basse d’Italia.

Sono 244 i nuovi positivi identificati domenica nella Bergamasca (192 in più sabato e altri 241 venerdì) e negli ultimi sette giorni si è registrato un calo del 39% di contagiati. Ma c’è un dato che colloca Bergamo tra le province più virtuose, nella mappa di incidenza dei nuovi positivi ogni 100 mila abitanti negli ultimi sette giorni: con il valore 103 (ben al di sotto della soglia di allarme, pari a 250) Bergamo figura al 95° posto (sulle 107 province italiane) per tasso di incidenza dei nuovi positivi, e tra le province del Nord Italia solo Pordenone (con un valore di 99) e Piacenza (89) hanno un’incidenza inferiore di nuovi positivi ogni 100 mila abitanti . E quindi sono solo 12 le province italiane con un’incidenza di casi inferiore a Bergamo. Al primo posto in Italia Aosta con un tasso di 315, ultima Isernia con 53. Dopo Bergamo, la provincia lombarda con l’incidenza più bassa è Lodi (valore di 117, all’80° posto in Italia). Milano è al 69° posto (valore di 143). Sondrio è la prima provincia lombarda per incidenza di positivi (valore 217; 19 a in Italia), a seguire Mantova con 195 (29 a in Italia) e Brescia con 189 (32 a in Italia).

In Lombardia ieri si è registrato un tasso di positività del 5,6% sulla base di 41.303 tamponi. A Milano il maggior incremento giornaliero di positivi (734 in più), poi Brescia (367) e appunto Bergamo (244). Resta alto il dato dei decessi per Covid: ieri altre 77 vittime (il giorno prima 81) nel territorio regionale, di cui 4 nella Bergamasca (altri 2 morti sabato e 5 venerdì). Continua il calo dei ricoverati Covid in Lombardia e nella Bergamasca: con i 163 pazienti in meno in un giorno nei reparti ordinari di medicina lombardi si è scesi sotto quota 6 mila ospedalizzati (5.896) e nelle Terapie intensive si sono liberati altri 10 posti in 24 ore (sono 814 i posti letto occupati). Trend simile anche negli ospedali di Bergamo e provincia, dove si è registrato un calo di 10 pazienti Covid nelle ultime 24 ore dopo un giorno di sostanziale stabilità (un ricoverato in più sabato) e sono ora 690 i degenti accolti nei vari plessi, di cui 88 in Terapia intensiva (uno in meno).

© RIPRODUZIONE RISERVATA