Delitto di Albino, la Cassazione conferma la condanna a 30 anni

Delitto di Albino, la Cassazione conferma la condanna a 30 anni

La Corte di Cassazione si esprime sulla condanna comminata all’ucraino trentatreenne Ivan Hromei per l’uccisione del connazionale Vasyl Nykolyuk in linea con quanto già stabilito e confermando così la pena di trent’anni di carcere stabilita dalla Corte d’Appello di Brescia nel 2019.

Anche la Corte di Cassazione si esprime sulla condanna comminata all’ucraino trentatreenne Ivan Hromei per la crudele uccisione del connazionale Vasyl Nykolyuk in linea con quanto già stabilito e confermando così la pena di trent’anni di carcere stabilita dalla Corte d’Appello di Brescia nel 2019. Il delitto venne perpetrato in combutta con Vasyl Bilohan, anch’egli condannato a trent’anni lo scorso 22 ottobre in appello. L’avvocato difensore Marco Franco ha impugnato la sentenza perché riteneva lacunose le motivazioni dei giudici, rimarcando che Hromei sarebbe stato solo spettatore di quel delitto. Secondo la difesa infatti fu il solo Bilohan a picchiare la vittima con una mazza da baseball nella sua abitazione in via Zanchi a Stezzano per alcuni debiti di gioco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA