Ex Cesalpinia, case per la terza età Saranno le prime in Italia
Uno dei due palazzi che ospita una parte dei 124 appartamenti del «Quarto Verde»

Ex Cesalpinia, case per la terza età
Saranno le prime in Italia

A fine gennaio il debutto della struttura pensata per gli over 65 con servizi studiati ad hoc. «Sarà un modello per il mercato a livello nazionale».

La chiamano «Senior Serviced Residence». Non è una casa di riposo, non è un albergo, non una clinica né tanto meno un residence. Non è semplice trovare una definizione per la struttura che il gruppo francese Aegide Domitys sta aprendo al «Quartoverde», l’area ex Cesalpinia, a due passi dal centro, riqualificata da Immobiliare Percassi . E non è semplice perché si tratta di una prima assoluta a livello italiano: 124 appartamenti progettati ad hoc per rispondere alle esigenze di over 65 completamente autosufficienti. Vere e proprie case in affitto, ma con servizi in condivisione studiati per le necessità di persone più «âgée» rispetto a una locazione tradizionale.

Al termine di un lungo percorso urbanistico partito una quindicina di anni fa, il vuoto lasciato dalla demolizione della storica fabbrica Cesalpinia è stato riempito con due palazzi di nove piani, firmati dall’architetto Mauro Piantelli dello studio De8, e da un nuovo parco urbano progettato dalla paesaggista Laura Gatti. L’operazione – oltre 20 milioni l’investimento complessivo – prevede lo sviluppo da parte del gruppo Immobiliare Percassi e la successiva messa a reddito dell’intero immobile mediante la concessione in locazione del complesso a Domitys per una durata di 18 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA