Giovani, volete metter su casa? Il Comune di Bergamo vi aiuta con l’affitto

Giovani, volete metter su casa?
Il Comune di Bergamo vi aiuta con l’affitto

Sarà il Comune di Bergamo a pagare ai giovani under 35 l’affitto di cinque mensilità all’anno, accreditando la cifra direttamente sul conto corrente del proprietario di casa.

Il progetto punta a sostenere la stipula di nuovi contratti a canone concordato e, al tempo stesso, ad abbassare la media anagrafica della città, «attirando nuovi giovani abitanti, è un nostro obiettivo» spiega Francesco Valesini, assessore all’Edilizia privata e pubblica, fresco di delibera approvata in Giunta, la partecipazione cioè di Palafrizzoni ad una manifestazione d’interesse promossa da Regione Lombardia sul tema.

Sul piatto ci sono 320 mila euro, di cui 200 mila euro finanziati da Regione e 120 mila euro dall’amministrazione comunale. Destinatari gli inquilini under 35 (single, in coppia o famiglie) che vogliono metter su casa, stringendo un nuovo contratto di affitto a canone concordato sul mercato privato. Perché la misura sia messa in campo, è necessario attendere i tempi tecnici degli uffici che dovranno procedere con la pubblicazione di un bando a cui potranno accedere sia i proprietari che gli inquilini. «Il contributo sarà subito erogato una volta conclusa la procedura, abbiamo già stanziato una parte dei 120 mila euro sul bilancio 2020 – fa il punto l’assessore Valesini –. La misura è finalizzata a favorire le locazioni a canone concordato, facendo incontrare domanda e offerta. È un bando destinato soprattutto ad una certa tipologia di inquilini, giovani sotto i 35 anni, basta che almeno un componente del nucleo familiare non superi questa soglia di età».

© RIPRODUZIONE RISERVATA