Il caso del nuovo ponte sull’Oglio Sbuca su una strada «di campagna»
Strada e ponte avanzano sulla sponda bresciana dell’Oglio: un intervento da dieci milioni per migliorare la viabilità tra le province

Il caso del nuovo ponte sull’Oglio
Sbuca su una strada «di campagna»

Lavori nel Bresciano, a Pontoglio su un tracciato di 2,5 chilometri. Un investimento da 10 milioni. L’opera si collega con una carreggiata larga tre metri a Palosco. Manca anche un adeguato collegamento alla Calciana.

Un maxi ponte che scavalca il fiume Oglio e tre rogge, una nuova strada lunga 2,5 chilometri e larga 12 metri che sfocia sul territorio bergamasco in una carreggiata a senso unico alternato, larga appena tre metri: investimento complessivo oltre dieci milioni di euro.

Sembra la trama di un racconto Kafkiano ma drammaticamente reale: la strada e il ponte, i cui lavori termineranno entro fine anno, sono collocati al confine fra la nostra provincia e quella di Brescia. Ponte, opere idrauliche complesse, strada, pista pedonale mirano ad alleggerire il traffico e rendere più sicura la viabilità in una delle zone che sta divenendo il punto nevralgico della logistica regionale nella bassa bergamasca, ossia l’area detta Calciana, che comprende oltre a Cividate, Palosco, Mornico, Calcio, Cortenuova anche Covo e Martinengo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA