Il Nobel Walesa a San Pellegrino per la ricerca sulle malattie rare
Lech Walesa

Il Nobel Walesa a San Pellegrino per la ricerca sulle malattie rare

Venerdì 19 novembre l’Ambassador Day al Casinò con l’ex presidente polacco. Santa Croce e il legame con una bimba affetta da sindrome di Kabuki.

Sostenere la ricerca delle malattie rare, in particolare la Sindrome Kabuki, e premiare le imprese e le realtà italiane che puntano sulla sostenibilità e sulla green economy. Questo lo scopo dell’Ambassador Day, l’evento nato nel 2019 da un’idea di Matteo Redenti e che vedrà l’edizione 2021 svolgersi al Casinò Municipale di San Pellegrino Terme, domani alle 18, alla presenza anche di Lech Walesa, Premio Nobel per la Pace e già Presidente della Repubblica di Polonia, e quella probabile del Principe Emanuele Filiberto di Savoia (il cui ordine dinastico ha patrocinato l’iniziativa). «Tutto nasce dalla mia esperienza personale – racconta Redenti –. Mia figlia Filomena, di 3 anni e mezzo, è affetta da Sindrome Kabuki e vivendo tutti i giorni l’esperienza diretta con questa malattia rara ho pensato di dover far qualcosa per farla conoscere, insieme alle altre malattie rare esistenti, e sensibilizzare le persone su questo tema, per ottenere fondi per continuare nella ricerca e trovare una cura che possa dare a mia figlia, e a tutti i bambini affetti da Kabuki, la possibilità di vivere una vita indipendente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA