Salento: al mare insieme al fratello, sedicenne picchiato con una chiave inglese
La movida a Gallipoli

Salento: al mare insieme al fratello, sedicenne picchiato con una chiave inglese

Un trentenne infastidito da uno sguardo di troppo in strada: per il ragazzo, di Bergamo, dieci giorni di prognosi.

Uno sguardo di troppo e la passeggiata nel centro di Gallipoli è finita male per un 16 enne del bergamasco, in vacanza nel Salento insieme al fratello e ad altri amici: aggredito con una chiave inglese, è stato medicato in ospedale con alcuni punti di sutura e una prognosi di 10 giorni. Lo riportano l’Ansa e la Gazzetta del Mezzogiorno.

Dell’aggressione è accusato un 30enne salentino di Parabita, con precedenti di polizia, che si sarebbe infastidito - a quanto si è appreso - per il tono di voce utilizzato dal 16enne durante una conversazione telefonica in Corso Roma e per l’occhiata di sfida rivoltagli dal minore . Così l’avrebbe inseguito per sferrargli un colpo all’altezza del sopracciglio, con la chiave inglese, poi rinvenuta. Gli agenti del locale Commissariato sono riusciti a rintracciare il 30enne in poche ore, denunciandolo per lesioni gravi aggravate da futili motivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA