Lo scempio al «Bögn»: imbrattata con lo spray la parete a strapiombo
Le scritte comparse l’altra notte sulla parete a strapiombo della baia del Bögn a Riva di Solto

Lo scempio al «Bögn»: imbrattata con lo spray la parete a strapiombo

Le scritte sono comparse sotto la targa del 1910 che ricorda l’apertura della litoranea a Riva di Solto. Carrara: non c’è giustificazione. Indignazione sui social.

Scempio al Bögn di Riva di Solto, uno degli scenari più incantevoli del lago d’Iseo, meta di turisti che vi arrivano a piedi o via lago. La parete naturale del ponte della «strada vecchia» dell’anfiteatro naturale incastonato tra alte pareti scoscese è stata deturpata da scritte lungo un tratto di una decina di metri, con frasi legate al mondo degli ultras: su tutte, giganteggia la scritta «Brescia» seguita da un inequivocabile insulto in tedesco, circondata da altre parole in rosso più piccole: «Bergamo, Frankfurt, ultras, hooligans» . Oltre dieci metri in lunghezza proprio nel punto in cui campeggia la targa a ricordo della realizzazione della strada lacuale nel 1910, su volontà e iniziativa del Comune di Riva di Solto e dell’allora sindaco Camillo Martinoni, conte di Calepio nonché primo presidente della Canottieri Sebino di Lovere.

Ad accorgersi dello scempio sono stati alcuni cittadini che, alle prime luci dell’alba di ieri, si sono recati all’orrido del Bögn per godersi un po’ di aria fresca, il che lascia immaginare che i vandali abbiano agito protetti dall’oscurità nella notte tra domenica e lunedì 5 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA