Pasqua con più controlli a Bergamo, ma c’è già chi sgarra. L’appello del questore

Pasqua con più controlli a Bergamo, ma c’è già chi sgarra. L’appello del questore

A distanza di qualche giorno aumentano gli assembramenti in città, complice il clima primaverile. L’appello delle forze dell’ordine per i giorni di festa, saranno intensificati i controlli.

Domenica scorsa c’era stato anche chi, per sviare i controlli, si era rifugiato sul tetto di un edificio, vista Città Alta. Sfuggendo alle forze dell’ordine, ma non agli obiettivi degli smartphone: otto giovani senza mascherina erano stati puntualmente fotografati, finendo sui social. A distanza di qualche giorno aumentano gli assembramenti in città, complice il clima primaverile. E, in vista della Pasqua – che sarà necessariamente blindata per via delle restrizioni anticovid –, arrivano gli appelli delle autorità a rispettare le regole.

«Ognuno faccia la sua parte – rileva il questore Maurizio Auriemma – perché 241 nuovi positivi sono ancora tanti. Devo dire che la stragrande maggioranza dei bergamaschi e dei titolari dei bar e ristoranti sta rispettando le regole, anche se nei loro occhi spenti notiamo la sofferenza. Con i controlli non vogliamo certo esasperare alcuna situazione ma, in maniera discreta e puntuale, saremo presenti con le altre forze dell’ordine in città e provincia per far rispettare quanto prevede il decreto legge».

© RIPRODUZIONE RISERVATA