«Picchiati e derubati» Aggrediti da baby gang

«Picchiati e derubati»
Aggrediti da baby gang

Scene da film sulle gang giovanili: prima le provocazioni, poi gli sguardi truci, le mani addosso, gli oggetti strappati e gli avvertimenti. Fuori di qui o peggio per voi.

Solo che il «set» sarebbe stato il parco della Fara, alle dieci di sera di sabato scorso quando un gruppo di studenti, 5-6 diciottenni impegnati a festeggiare la fine della scuola, è stato avvicinato da un ragazzo straniero un po’ più grande, con fare minaccioso: prima avrebbe preso la bottiglia da cui gli studenti stavano bevendo, poi di fronte alla reazione del gruppo, nel racconto degli studenti, avrebbe spintonato e schiaffeggiato uno dei ragazzi e dalle fase dello scontro verbale si sarebbe passati rapidamente alle mani.

Nel tentativo di calmare gli animi uno degli studenti sarebbe intervenuto, ma a quel punto il presunto aggressore, forte dell’appoggio di un gruppo di una ventina di amici, gli avrebbe sfilato una cassa musicale portatile da 200 euro, regalo per i 18 anni, mentre l’altro studente ci avrebbe rimesso gli occhiali da sole, rimediando un ceffone. Poi, con l’arrivo della pattuglia della polizia locale, gli animi si sarebbero placati, ma prima il gruppo dei presunti aggressori avrebbe invitato gli studenti a cambiare aria. La cassa e gli occhiali non sono stati ritrovati, gli studenti hanno sporto denuncia ai carabinieri di Bergamo Alta. L’aggressione risulta inedita, ma qualche segnalazione su un gruppo «baldanzoso» di ragazzi sarebbe già arrivata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA