Strade, la Provincia sblocca 13 cantieri. Zogno: «Ormai ci siamo»
La variante di Zogno

Strade, la Provincia sblocca 13 cantieri. Zogno: «Ormai ci siamo»

Via Tasso mette un milione di avanzo per le opere. Imposta provinciale di trascrizione: buco da 4 milioni. La crisi di entrate coperta dai fondi speciali da Roma.

Tredici opere, per un totale di un milione di euro. Sono gli interventi che la Provincia finanzierà (o che sosterrà con un contributo destinato ai rispettivi Comuni) grazie alla variazione di bilancio che andrà in Consiglio la prossima settimana. «Investiamo su queste opere l’avanzo di amministrazione», spiega il presidente Pasquale Gandolfi, ricordando che si tratta «di progetti che erano stati decisi e concordati con il presidente Gafforelli». Per quanto riguarda gli interventi che saranno realizzati da Via Tasso, si tratta in molti casi di riqualificazioni, messe in sicurezza, allargamenti o sistemazione di muri e cordoli di strade provinciali: la 41 a Gazzaniga (ai circa centomila euro dell’ente se ne aggiungeranno altrettanti stanziati dal Comune), la 36 tra Nembro e Selvino (l’intervento, già finanziato per 220mila euro, necessita di altri 150mila euro per il completamento). E poi Valtorta, Roncola, Vilminore di Scalve, Valgoglio e Costa Serina-Cornalba. Questi i lavori che saranno poi appaltati e cantierizzati da Via Tasso.

Altri fondi sono invece destinati a Comuni come contributo per la realizzazione di interventi sul territorio: una pista ciclabile a Caravaggio, la sistemazione di incroci stradali a Villa d’Ogna, Sant’Omobono e Valleve, una riqualificazione lungo la Sp 2 a Foppolo e un allargamento della Sp 27 a Costa Serina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA