Ubi, la tecnica e l’anima

Ubi, la tecnica
e l’anima

Nel giorno in cui si compie in modo definitivo il passaggio dalla Popolare che abbiamo sempre conosciuto a una società di capitali di respiro nazionale e internazionale, sarebbe facile lasciarsi andare a mugugni e rimpianti tipicamente orobici sul tema e al sussurrio che Bergamo sarà più povera senza la «sua» banca. Ma servirebbe a poco. Ubi oggi è un’altra cosa. Fare banca è un’altra cosa: complessa, come le competenze e le conoscenze non indifferenti che richiede.

© RIPRODUZIONE RISERVATA