Vaccini ai ragazzi, boom di prenotazioni: nella Bergamasca +988% in 24 ore

Vaccini ai ragazzi, boom di prenotazioni:
nella Bergamasca +988% in 24 ore

Effetto Green pass, nelle 24 ore dopo il decreto 2.002 adesioni per la fascia d’età 12-15 anni nella nostra provincia. La media giornaliera di luglio era di 184. Il pediatra Greco: investimento per tornare a scuola in sicurezza.

L’equazione è semplice e intreccia le variabili della quotidianità. Se si vorrà andare al ristorante al chiuso con i propri figli di 12 anni, per esempio, dal 6 agosto servirà il green pass. Ma è anche attraverso le piccole cose che si raggiunge un obiettivo più grande, quello dell’immunità e dunque della sicurezza. Il boom, allora, era prevedibile e s’è concretizzato. Certo in proporzioni amplissime: nelle prime 24 ore dall’introduzione del decreto che impone il green pass per accedere a determinate attività, in Bergamasca le prenotazioni per le vaccinazioni dei 12-15enni si sono praticamente moltiplicate per dieci. Numeri alla mano, quelli forniti da Regione Lombardia, tra l’1 e il 21 luglio si viaggiava a una media di 184 adesioni al giorno in questa fascia, quella anagraficamente più bassa della campagna vaccinale (e meno immunizzata). Giovedì 22 luglio, giornata in cui al mattino rimbalzavano le voci sul green pass e in serata è arrivato l’effettivo annuncio del premier Mario Draghi, le prenotazioni sono rimbalzate a quota 806. Ma è stato venerdì, appunto nelle 24 ore successive alla ratifica del nuovo decreto legge, che l’impennata è stata verticale: 2.002 prenotazioni in un giorno per i 12-15enni bergamaschi, il 988% in più della media quotidiana che si osservava tra l’1 e il 21 luglio. Nelle prime ore della mattinata di ieri si sono aggiunte altre 313 richieste, verosimilmente salite di qualche altro centinaio nel corso della giornata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA