Claypaky a corto di personale: bonus a chi recluta un amico

I primi a stupirsi dell’insolita modalità di ricerca del personale sono stati proprio i dipendenti. Perché mai Claypaky si era rivolta a loro per cercare figure professionali da inserire in azienda.

Claypaky a corto di personale: bonus a chi recluta un amico
Lo stand Claypaky alla fiera Prolight+Sound di Francoforte

E invece questa volta - viste le difficoltà nel reperire i profili - ha deciso di chiedere una mano a chi in azienda ci lavora, lanciando l’iniziativa «Porta un amico in Claypaky». Un po’ sulla falsariga delle campagne promozionali di società - spesso, ma non solo - di telecomunicazioni, che offrono uno sconto all’utente che convince un amico a sottoscrivere un abbonamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA