L’export corre e supera i dati pre Covid: Italia meglio di Francia e Germania

L’export corre e supera i dati pre Covid: Italia meglio di Francia e Germania

Nel primo quadrimestre le esportazioni italiane registrano un +19,8% tendenziale, un +4,2% sullo stesso periodo del 2019. «Fra i Paesi del G8 l’Italia è al primo posto, fa meglio di Francia e Germania».

L’export italiano vola e torna sopra i livelli pre-Covid. Fra gennaio e aprile 2021 le vendite all’estero hanno registrato un balzo del 19,8% rispetto allo stesso periodo del 2020 e hanno addirittura superato del 4,2% i valori del primo quadrimestre 2019, che era stato un anno d’oro per le nostre esportazioni. A dirlo è il XXXV Rapporto sul commercio estero «L’Italia nell’economia internazionale» presentato venerdì 16 luglio a Roma insieme all’annuario 2021 Istat-Ice.

I dati descrivono una ripresa dell’Italia più rapida che altrove, al primo posto fra i Paesi del G8 mentre la Germania segna +11,4%, la Francia +10,8%, gli Stati Uniti +2,8%. Rispetto al primo quadrimestre 2020 le esportazioni italiane sono cresciute soprattutto verso la Cina (+55,3%), ma ci hanno dato soddisfazione anche i Paesi dell’Unione europea (in particolare Olanda e Polonia +32,9%, Francia +23,2%, Spagna +23%, Germania +22,6%, Belgio +14%) e la Svizzera (+20%). Più blando l’incremento verso gli Stati Uniti (+4,5%) e il Regno Unito (+2,6%, forse per l’accumulo di scorte pre-Brexit).

© RIPRODUZIONE RISERVATA