Telgate, via ai tagli per «Il Tricolore» Spettro licenziamento per 32 addetti

Telgate, via ai tagli per «Il Tricolore»
Spettro licenziamento per 32 addetti

Avvio di procedura per quasi la metà dei dipendenti dell’Organizzazione di produttori, la società agricola consortile la cui filiale commerciale è la «Società agricola bergamasca (Sab) Ortofrutta».

Avvio di procedura di licenziamento per 32 dipendenti dell’Organizzazione di produttori (Op) «Il Tricolore», la società agricola consortile la cui filiale commerciale è la «Società agricola bergamasca (Sab) Ortofrutta» di Telgate. Di fatto si parla della metà dei dipendenti diretti di «Tricolore», in tutto una settantina, cui si aggiunge una forza lavoro che con gli indiretti delle cooperative afferenti al consorzio conta circa 240 lavoratori.

La notizia giunge come un fulmine a ciel sereno, considerando che solo lo scorso novembre Sab Ortofrutta, alla quale «Il Tricolore» è legata a doppio filo visto che vende in esclusiva alla società di Telgate la produzione di insalate e verdure, è stata protagonista di una maxi operazione che ha visto l’ingresso nell’assetto societario – con una partecipazione del 50% – della «Mioorto» di Carobbio degli Angeli. Un’operazione da 3 milioni di euro che ha portato alla creazione una realtà leader tra i produttori di quarta gamma (insalate e verdure lavorate) con oltre 400 addetti (tra diretti e indiretti) e un fatturato aggregato di circa 100 milioni di euro con l’obiettivo, come dichiarato a suo tempo dai protagonisti, «di condividere un’alleanza strategica per rendere i due gruppi più competitivi, pur mantenendo invariate le condizioni degli occupati». Obiettivo che con la notizia dei (possibili) licenziamenti, sembra non essere riuscito a raggiungere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA