Vendite auto, segni di timida ripartenza. «Si spera nei bonus»

In Bergamasca. A luglio immatricolazioni calate «solo» del 5% rispetto al 2021. Pareggio a livello nazionale. Il costo ancora elevato pesa sull’elettrico: - 50,4%.

Vendite auto, segni di timida ripartenza. «Si spera nei bonus»

Boccata di ossigeno per il mercato dell’auto a luglio: dopo le pesanti battute d’arresto dei mesi scorsi, le immatricolazioni a Bergamo e provincia sono calate solo del 5% rispetto allo stesso mese del 2021, mentre a livello nazionale si è raggiunto un sostanziale pareggio. A questa, parziale, bella notizia si aggiunge la lieta novella dell’inclusione di noleggi e flotte tra i beneficiari degli incentivi ecobonus sull’acquisto di auto a basse, o nulle, emissioni, oltre al bonus per le infrastrutture di ricarica private. La speranza è che, dopo l’emanazione del relativo decreto da parte del presidente del Consiglio, si giunga poi al completamento dell’iter in tempi brevi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA