L’Atalanta saprà voltare pagina: è sempre successo dopo le sconfitte (il rinvio, l’Uefa, i tifosi: cosa insegna la nevicata)

Le partite secche sono fatte così. L’Atalanta batte Juventus e Napoli ed è in corsa scudetto, il Villarreal è 13° in Liga, non vince mai. Eppure arriva a Bergamo, fa l’impresa, passa agli ottavi di Champions League e condanna l’Atalanta, dopo una partita vinta con pienissimo merito, ai sedicesimi di Europa League. Niente da dire: le partite secche sono fatte così, ribaltano i valori, squadre che stanno male tirano fuori tutto quel che hanno, squadre sulla carta favorite magari inciampano. Quel che ha fatto il Villarreal qui l’ha fatto l’Atalanta in casa dello Shakhtar, l’ha rifatto l’Atalanta in casa dell’Ajax. A volte sei martello, altre sei incudine. Si cade in piedi o quasi, comunque. Perché il pareggio dello Young Boys a Manchester (nonostante il Manchester…) garantisce all’Atalanta di proseguire la sua quinta avventura europea consecutiva.

L’Atalanta saprà voltare pagina: è sempre successo dopo le sconfitte (il rinvio, l’Uefa, i tifosi: cosa insegna la nevicata)

Sarà Europa League, competizione con la quale l’Atalanta ha conti da regolare, e non pochi. Ci sono quei sedicesimi di finale contro il Borussia Dortmund che ancora non abbiamo digerito, ci sono i rigori di Copenhagen. Sembra una vita fa. Ma quel che solo cinque anni fa sembrava un sogno, non può essere considerato una «diminutio» adesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA