Legittima difesa Primato dello Stato

Legittima difesa
Primato dello Stato

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha promulgato la legge sulla legittima difesa, ma «contestualmente», in virtù dei suoi poteri di «moral suasion», ha scritto alle Camere per rimarcare che le nuove norme non devono attenuare il ruolo dello Stato. Ancora una volta il Quirinale fissa i paletti di fronte a certi eccessi e a certe incongruenze di matrice sovranista. Tradotto in parole povere, significa che la sicurezza, in uno Stato di diritto, è assicurata dalle forze dell’ordine, coordinate da un ministro della Repubblica, e non è affidata all’iniziativa personale le come accadeva nel Far West.

In questo senso fa specie che il maggiore propugnatore di questa legge sia il ministro degli Interni Salvini, che dovrebbe essere invece il primo a rimarcare questo concetto, tenendo lontana l’opinione pubblica da tentazioni di questo genere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA