Politica del popolo nel tempo immediato

Politica del popolo
nel tempo immediato

Una celebre massima, attribuita a De Gasperi forse anche perché ben si attaglia alla sua figura, recita: «Il politico guarda alle prossime elezioni, lo statista alla prossima generazione. Il politico pensa al successo del suo partito, lo statista a quello del suo Paese». È destino di ogni aforisma che un suo uso ricorrente finisca col depotenziarne l’originaria forza persuasiva. Così è stato anche per il motto sopracitato.

Ormai lo si utilizza più per pronunciare un lapidario giudizio liquidatorio dei politici nel loro complesso che non per disporre di un metro di valutazione utile a distinguere chi è statista e chi politico. Quest’ultimo, peraltro, nell’immaginario collettivo equiparato a politicante. L’aforisma merita invece di essere inteso nel suo significato originario perché aiuta a cogliere l’odierno stato di salute della politica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA