In malattia, ma lavorava altrove
Infermiera risarcirà l’ospedale

Con il suo stipendio non riusciva a far fronte al mantenimento della sua famiglia. Così, un’infermiera professionale dipendente dell’allora Azienda ospedaliera «Bolognini» di Seriate aveva pensato bene di arrotondare il suo salario lavorando presso altre due case di cura private.

In malattia, ma lavorava altrove Infermiera risarcirà l’ospedale
Una corsia d’ospedale, in una foto d’archivio

Peccato che i compensi extra fossero stati ricavati in concomitanza con le sue assenze dall’ospedale di Alzano: già, perché l’infermiera prima si metteva in malattia o faceva partire una procedura d’infortunio sul lavoro e, poi, si metteva ad esercitare per altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA