Bergamo da 70 anni ai Giochi invernali, cinque atlete per continuare il sogno - Foto

Goggia lavora per un recupero a tempo di record dopo l’infortunio al ginocchio, come Moioli è campionessa olimpica uscente. Sulla neve dello snowboardcross sarà invece esordio ai Giochi per Sofia Belingheri. Nel pattinaggio artistico la veterana Della Monica e la debuttante Ghilardi proveranno a stupire. E c’è anche una nutrita truppa di tecnici bergamaschi al servizio di 4 nazionali. L’avventura di Bergamo ai Giochi iniziò nel 1952 con il bob. Il calendario delle gare: venerdì 4 febbraio subito in pista le coppie del pattinaggio.

Bergamo da 70 anni ai Giochi invernali, cinque atlete per continuare il sogno - Foto
Michela Moioli e Sofia Goggia

La fiaccola olimpica, insieme al braciere, si appresta ad accendere passione, speranze e incognite. Lo sport italiano, e di casa nostra, può bissare (o migliorare) il bottino a cinque cerchi di Pyeongchang 2018?E Sofia Goggia, riuscirà a recuperare in tempi record? Sono due delle domande che serpeggiano sulla 24ª edizione dei Giochi Olimpici invernali, che prendono ufficiosamente il via oggi a Pechino (in Cina) con le prime gare di curling e hockey e venerdì 4 febbraio verranno solennemente aperti con la cerimonia di inaugurazione. Oltre che per le limitazioni dovute alla pandemia da Covid-19 (tra le altre, impianti vuoti e atleti che dal loro arrivo vivono in una «bolla») l’anomalia sta nell’attesa: riguarda la presenza della punta di diamante tra i 118 azzurri convocati in 14 discipline.

© RIPRODUZIONE RISERVATA