Antonio Arnoldi «è andato avanti», sua l’idea di creare il Museo Alpino

Il lutto Figura di riferimento delle penne nere orobiche per oltre mezzo secolo, si è spento a 81 anni all’Humanitas Gavazzeni. Sonzogni: «All’associazione ha dedicato tempo e risorse».

Antonio Arnoldi «è andato avanti», sua l’idea di creare il Museo Alpino
Antonio Arnoldi sorridente (al centro), insieme all’allora presidente nazionale dell’Ana, Corrado Perona (a sinistra) in occasione dell’inaugurazione del Museo Alpino; a destra Giorgio Sonzogni, attuale presidente Bg

È andato avanti lasciando a chi rimane una serie di testimonianze che resteranno nella storia della sezione bergamasca dell’Ana, l’Associazione nazionale alpini. «È andato avanti», si dice così quando un alpino se ne va, e venerdì mattina se n’è andato Antonio Arnoldi, 81 anni, figura di riferimento per oltre mezzo secolo delle penne nere orobiche, e papà della collaboratrice de L’Eco di Bergamo, Laura Arnoldi. Si è spento all’Humanitas Gavazzeni di Bergamo, dov’era ricoverato da qualche giorno per le complicazioni sopraggiunte dopo una caduta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA