Astino pronto a riaprire da fine giugno
Si scommette sulla stagione culturale

Recuperati chiostro e spazi al piano terra dell’ex monastero, ora la nuova sala conferenze. Rinvenuta una sepoltura rituale del mille avanti Cristo. Sulla via d’accesso previsto l’ampliamento della rotatoria.

Astino pronto a riaprire da fine giugno     Si scommette sulla stagione culturale
Proseguono i lavori di ristrutturazione all’interno del monastero di Astino
(Foto di Bedolis)

Il cantiere di Astino sale ai piani alti. Dopo aver rimesso a nuovo gli spazi del chiostro (ampi lavori sono ancora in corso), il refettorio e le sale attigue, le maestranze incaricate dalla Fondazione Mia mettono una prima bandierina sul primo piano dell’ex monastero, dove sarà ricavata una sala conferenze, adiacente alla torre del Guala . E mentre i lavori procedono spediti Astino si rivela miniera anche per i paleontologi. Sotto il bastione è venuta alla luce una tomba rituale contenente i resti di due cinghiali. La datazione sarebbe straordinaria: 1.000 avanti Cristo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA