Covid, in Bergamasca 103 casi ogni 100 mila abitanti. Solo 12 province «stanno meglio» in Italia

Nel territorio orobico si registra un’incidenza di contagi pari a 103 casi ogni 100 mila abitanti, tra le più basse d’Italia.

Covid, in Bergamasca 103 casi ogni 100 mila abitanti. Solo 12 province «stanno meglio» in Italia

Sono 244 i nuovi positivi identificati domenica nella Bergamasca (192 in più sabato e altri 241 venerdì) e negli ultimi sette giorni si è registrato un calo del 39% di contagiati. Ma c’è un dato che colloca Bergamo tra le province più virtuose, nella mappa di incidenza dei nuovi positivi ogni 100 mila abitanti negli ultimi sette giorni: con il valore 103 (ben al di sotto della soglia di allarme, pari a 250) Bergamo figura al 95° posto (sulle 107 province italiane) per tasso di incidenza dei nuovi positivi, e tra le province del Nord Italia solo Pordenone (con un valore di 99) e Piacenza (89) hanno un’incidenza inferiore di nuovi positivi ogni 100 mila abitanti . E quindi sono solo 12 le province italiane con un’incidenza di casi inferiore a Bergamo. Al primo posto in Italia Aosta con un tasso di 315, ultima Isernia con 53. Dopo Bergamo, la provincia lombarda con l’incidenza più bassa è Lodi (valore di 117, all’80° posto in Italia). Milano è al 69° posto (valore di 143). Sondrio è la prima provincia lombarda per incidenza di positivi (valore 217; 19 a in Italia), a seguire Mantova con 195 (29 a in Italia) e Brescia con 189 (32 a in Italia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA