Gioco d’azzardo in Bergamasca, ora il boom è on line

I dati. Nel 2021 oltre 8 miliardi spesi tra slot e videolottery in Lombardia, 800 milioni in Bergamasca. Nel 2019 superati i 14 miliardi: la differenza è finita in Rete. Suardi: più cittadini a rischio. Messina: impegno verso i giovani.

Gioco d’azzardo in Bergamasca, ora il boom è on line
Azzardo: è esploso il fenomeno del gioco on line

Otto miliardi e mezzo di euro. È l’immenso fiume di denaro che nel 2021 s’è riversato nel «gioco fisico» della Lombardia: slot machine, videolottery, bingo, scommesse sportive, lotto e simili hanno «raccolto» per la precisione 8 miliardi e 558 milioni di euro. Dopo il crollo del 2020, quando la pandemia (e le limitazioni connesse) ha fatto precipitare a 7 miliardi e 198 milioni di euro il volume del «gioco fisico» in regione, lo scorso anno s’è assistito a un rimbalzo del +18,9%. Se questo giro d’affari sembra incommensurabile, va detto che nel pre Covid era addirittura molto più alto: nel 2019 il «gioco fisico» in Lombardia aveva movimentato ben 14 miliardi e 482 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA