Incidenza Covid, Bergamo sempre più giù. Meglio di noi solo la provincia di Cosenza

Nel nostro territorio 413,7 casi ogni 100mila abitanti: penultimi a livello nazionale. Il «Papa Giovanni» punta ad aumentare l’attività. Pezzoli: persi 60 interventi a settimana

Incidenza Covid, Bergamo sempre più giù. Meglio di noi solo la provincia di Cosenza
Reparto di terapia intensiva dell'ospedale Papa Giovanni XXIII
(Foto di Yuri Colleoni)

La quarta ondata della pandemia è una fiamma che si sta affievolendo: continua la discesa dei contagi e per Bergamo l’incidenza su 100mila abitanti è tra le più basse d’Italia, per l’esattezza si è arrivati a 413,7, il penultimo valore tra le province del Paese, meglio ha fatto solo Cosenza, con 135,5; questo mentre in Lombardia c’è Lecco a 416,7, Sondrio 452,5, Brescia a 568,2, Cremona a 531,1, Milano a 486,6, Monza e Brianza a 464,5. Ieri il numero di nuovi positivi al coronavirus registrati in Lombardia si è attestato a 5.247 (mentre sabato si era a 6.516 nuovi casi) a fronte di 63.863 tamponi effettuati. In Bergamasca i nuovi casi di infezione ieri sono arrivati a 457, oltre 100 in meno di sabato, quando erano 564 i contagi registrati, ed era dal 21 dicembre - escludendo i lunedì e i giorni festivi, quando i tamponi analizzati sono tradizionalmente meno - , che la terra orobica non contava così pochi contagi in 24 ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA