Scuola e trasporti, via libera al piano: «Assicurare didattica in presenza al 100%»

Il prefetto: «L’obiettivo è condiviso: assicurare la ripresa della didattica in presenza al 100%. Ripartiamo per mantenere questa condizione per tutto l’anno scolastico».

Scuola e trasporti, via libera al piano: «Assicurare didattica in presenza al 100%»

«L’obiettivo è condiviso: assicurare la ripresa della didattica in presenza al 100%». Il prefetto Enrico Ricci non ha dubbi: «Ripartiamo per mantenere questa condizione per tutto l’anno scolastico». Dal tavolo in Prefettura arriva il via libera al piano e la conferma di una ripartenza «con i mezzi di trasporto all’80% di capienza e 2 fasce d’ingresso alle 8 e alle 10». «Nella prima ci saranno due terzi degli studenti, nella seconda la rimanente parte» spiega Emilio Grassi, direttore dell’Agenzia del trasporto pubblico locale. Metà degli studenti «uscirà invece alle 13, il 30% alle 14 e la restante parte tra le 14 e, in percentuale minore, alle 12». A fine ottobre è «in agenda una verifica della situazione, chiaramente se la capienza dei mezzi salisse al 100% le cose cambierebbero ancora». Nell’attesa si parte con 14 mila chilometri in più di corse rispetto all’offerta del settembre 2019» ricorda Grassi. Ovvero «86 autobus in più al giorno, 50 turistici e gli altri delle aziende, per un totale di 800 corse in più» rileva il prefetto. Che rivolge un invito a tutti: «Sui mezzi pubblici bisogna indossare la mascherina, quanto meno quella chirurgica anche se sarebbe meglio la ffp2».

© RIPRODUZIONE RISERVATA