«Caro figlio», le lettere inedite dei genitori al futuro Papa Giovanni XXIII

L’epistolario. Gli scritti di papà Battista e Marianna Mazzola inviati a don Angelo Roncalli dal 1901 al 1935 raccolti nel volume in libreria da martedì 20 settembre «Tutto il mondo è la mia famiglia» a cura di Emanuele Roncalli.

«Caro figlio», le lettere inedite dei genitori al futuro Papa Giovanni XXIII
Battista Roncalli e Marianna Mazzola, genitori di San Giovanni XXIII, assieme ad alcuni nipotini e due nuore alle loro spalle
(Foto di © stpauls.it)

Il 29 novembre 1959, nel «Giornale dell’anima», Giovanni XXIII annotava: «Ora più che mai tutto il mondo è la mia famiglia. Questo senso di appartenenza universale deve dare tono e vivacità alla mia mente, al mio cuore, alle mie azioni». Molto tempo prima - dicembre 1931 – Angelo Giuseppe Roncalli aveva scritto: «L’educazione che lascia tracce più profonde è sempre quella della casa. Io ho dimenticato molto di ciò che ho letto sui libri, ma ricordo ancora benissimo tutto quello che ho appreso dai genitori e dai vecchi». Aprono uno squarcio inedito sul percorso di formazione del futuro Papa, dagli anni in cui era seminarista alla nomina a Delegato apostolico in Oriente, gli scritti raccolti in «Tutto il mondo è la mia famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA