Corpi imperfetti: particolari che cambiano la vita

Il libro Il sogno di molti - ai tempi dei social - è un corpo perfetto, ma è un difetto, un neo bianco sulla cornea, a influenzare in modo decisivo la visione del mondo della giovane Guadalupe Nettel ne «Il corpo in cui sono nata» (La Nuova Frontiera).

Corpi imperfetti: particolari che cambiano la vita

Lo racconta in un’autobiografia romanzata in cui ripercorre l’infanzia e la vocazione letteraria. Quel problema fisico la costringe a portare per anni un grosso cerotto sull’occhio sinistro. A causa di questo «accessorio» le si presentano solo immagini sbiadite della realtà, mentre coltiva l’attenzione per i suoni e mantiene un senso di estraneità per ciò che le accade intorno .

© RIPRODUZIONE RISERVATA