«La malattia non ha fermato la mia vita e finalmente posso dedicarmi agli altri»

La Buona Domenica Daniela: «Nell’associazione “Melamici per il melanoma” non perdiamo tempo piangendoci addosso, ci aiutiamo».

«La malattia non ha fermato la mia vita e finalmente posso dedicarmi agli altri»
Daniela con la figlia Alice e i nipoti Andrea e Leonardo

«Quando tutto sembra andare male - scrive Henry Ford - ricorda che gli aerei decollano contro vento e non con il vento a favore». Ma come si fa, nella vita, a mantenersi in quota quando le circostanze sembrano tutte contrarie? «Ho imparato ad affrontare un ostacolo alla volta - racconta Daniela Siccardi di Scanzorosciate - ad assaporare le piccole gioie di ogni giornata». Dal 2019 a oggi ha avuto due diagnosi di tumore, prima un melanoma poi un nodulo al seno. Ha dovuto affrontare cure invalidanti, tante complicazioni, gli effetti collaterali dei farmaci, eppure si legge un grande coraggio nel suo sguardo mentre mostra le sue «Ferite di luce», in posa per il calendario 2022 dell’associazione «Melamici per il melanoma». C’è Fedra, un’allegra cucciola meticcia a pelo lungo, che ci fa compagnia mentre chiacchieriamo nel suo salotto, e non si allontana mai da lei. «L’ho adottata qualche settimana fa - racconta con un sorriso - si sta ancora abituando alla casa. Ci prendiamo cura l’una dell’altra». Daniela ha due figli, il minore Giordano ha vent’anni e vive con lei; Alice, la maggiore, è sposata, vive poco lontano, nello stesso comune, e ha tre bambini: «Due gemelli di sette anni e il piccolo di due. Portano moltissima allegria nella mia vita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA