Commercio a Treviglio: crescono imprese e temporary shop, in calo i negozi di abbigliamento per le vendite online

Lo scenario Presentati i dati dell’Osservatorio economico del Comune. Più penalizzato il settore dell’abbigliamento a causa delle vendite online. 2.732 le imprese nell’ultimo trimestre 2021, erano 2.678 del medesimo periodo 2020.

Commercio a Treviglio: crescono imprese e temporary shop, in calo i negozi di abbigliamento per le vendite online
Negozi in una via del centro di Treviglio

Numero di imprese, artigiani e commercianti in leggera crescita, con l’unica nota stonata della lenta e costante diminuzione dei negozi d’abbigliamento, un tempo simbolo del commercio cittadino. È lo scenario che emerge dai dati dell’Osservatorio economico del Comune di Treviglio riferito al 2021, documento presentato ieri dal sindaco Juri Imeri e dal responsabile dell’Ufficio Suap, Luigi Fenaroli, alla presenza di Nadia Invernizzi del medesimo Ufficio, di Filippo Caselli di Confesercenti e Giorgio Puppi di Ascom. «La premessa è doverosa – spiega Imeri -. Nell’analizzare i dati dell’Osservatorio economico bisogna tener presente le ripercussioni che l’emergenza sanitaria ha avuto sul tessuto economico della nostra città, ma i risultati sono sicuramente rassicuranti a dimostrazione dell’attrattività di Treviglio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA