Croce Rossa, Sos dalla Bassa: «Senza nuovi volontari il servizio è a rischio»

Soccorso Il Comitato di Caravaggio, competente anche per i territori di Calvenzano, Misano, Mozzanica, Pagazzano e Fornovo, sta soffrendo una pesante carenza di volontari disposti a svolgere il servizio del 118. Vengono garantite 28 ore settimanali. «Ma non c’è stato ricambio generazionale, siamo pochi».

Croce Rossa, Sos dalla Bassa: «Senza nuovi volontari il servizio è a rischio»
Caravaggio, volontari della Cri in azione

La Croce Rossa di Caravaggio, competente anche per i territori di Calvenzano, Misano, Mozzanica, Pagazzano e Fornovo, sta soffrendo una pesante carenza di volontari disposti a svolgere il servizio del 118. È questa la conclusione più rilevante che il presidente del Comitato Carmine Musio si sente di trarre dal bilancio dell’attività del 2021 appena redatto. Ed è anche ciò che più spaventa in prospettiva futura, anche in considerazione del fatto che la Croce Rossa di Caravaggio si è impegnata con l’Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) a svolgere il servizio di intervento per le emergenze per 28 ore settimanali: «E se a qualcuno dei nostri volontari – spiega ancora Musio – viene un raffreddore, siamo subito in grande difficoltà a sostenere questo impegno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA