Bastoni, lame e mazze da baseball: scoppia il finimondo, nessun ferito a Chiuduno - Foto

La rissa. Ê scoppiata in pieno giorno tra componenti di una famiglia sinti dopo un inseguimento tra auto. Scena da far west davanti a un distributore di carburante, gestori e clienti terrorizzati.

Bastoni, lame e mazze da baseball: scoppia il finimondo, nessun ferito a Chiuduno - Foto
I Carabinieri sul luogo della rissa, in primo piano la Mercedes danneggiata

Cinque anni fa una rissa con sparatoria aveva terrorizzato la gente nel centro di Trescore. Giovedì 22 settembre una scena per certi versi simile si è vista poco distante, a Chiuduno, in piena mattina. Alcuni componenti di una famiglia di etnia sinti, residenti tra Gorlago e Trescore, si sono affrontati armati di bastoni, coltelli, mazze da baseball (qualcuno dice di aver visto anche una pistola) davanti a un distributore di benzina in via Kennedy , a pochi metri dal luogo dove nel 2013 venne uccisa Eleonora Cantamessa, ginecologa di Trescore investita mentre stava soccorrendo un ferito in una rissa tra indiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA