Le nostre Orobie: lento è bello, anche senza cime. Le nuove frontiere del turismo

Terre Alte Passeggiate nella natura in sicurezza con le guide alpine, ma pure esperienze adrenaliniche. Negli ultimi anni le esigenze dei clienti sono molto cambiate.

Le nostre Orobie: lento è bello, anche senza cime. Le nuove frontiere del turismo

Pandemia e vacanze dietro l’angolo han spinto la domanda per escursioni in montagna, e non solo in alta cima: un trend che ha prodotto, di riflesso, anche un chiaro aumento di figure professionali specializzate, fra cui gli accompagnatori di media montagna. I dati forniti dal Collegio regionale delle guide alpine Lombardia parlano chiaro: nella Bergamasca nel 2013 si contavano soltanto 7 accompagnatori di media montagna, con una crescita piuttosto lenta fino al 2019, quando il totale dei professionisti è salito a 9. Poi, post Covid, l’exploit: quest’anno si contano complessivamente 23 accompagnatori riconosciuti sul territorio bergamasco, dato più che triplicato rispetto a dieci anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA