Sebino, l’Anas promette: lavori a inizio 2022 per una litoranea 469 più sicura

L’impegno del direttore del coordinamento territoriale in audizione alla Camera. Avviata un piano di interventi: barriere paramassi e protezioni. A breve l’incontro con i sindaci.

Sebino, l’Anas promette: lavori a inizio 2022 per una litoranea 469 più sicura
Una foto dell’ultima chiusura causa frana della strada 469 a Tavernola

L’Anas dall’inizio del 2022 darà il via a consistenti interventi di messa in sicurezza della statale 469 «Sebina occidentale». Nel frattempo è disposta a incontrare i sindaci dei Comuni della zona per raccogliere segnalazioni di criticità su cui intervenire in via prioritaria. Tutto ciò è emerso nella commissione Ambiente della Camera durante l’audizione di Matteo Castiglioni, direttore del coordinamento territoriale di Anas. La deputata del Pd Leyla Ciagà ha chiesto all’ente nazionale delle strade, che dalla scorsa primavera ha ripreso in carico la 469 prima di competenza provinciale, cosa intenda fare per questa strada. Soprattutto a fronte dei numerosi e frequenti problemi, come il distacco di massi o frane di intere pareti rocciose. L’ultimo episodio la scorsa domenica quando, nella galleria del Corno, a Tavernola, forse a causa del maltempo e di un fulmine si è verificato un corto circuito del sistema di illuminazione del tunnel. Uno scoppio ha provocato il distacco di detriti finiti poi sulla carreggiata stradale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA