Blello, impiegato comunale addio: ora il sindaco farà tutto da solo

Sciolta la convenzione con Berbenno che portava nel più piccolo comune bergamasco almeno un impiegato per due ore la settimana. In municipio resta il primo cittadino a fare pratiche e da operaio. «Per ora non pensiamo più neppure alla fusione con Brembilla».

Blello, impiegato comunale addio: ora il sindaco farà tutto da solo
Il sindaco Luigi Mazzucotelli

Forse un caso più unico che raro. Dal primo gennaio 2022 il Comune di Blello non avrà più dipendenti: solo il sindaco Luigi Mazzucotelli a fare tutto in municipio (con l’aiuto dei consiglieri). Sarà impiegato, operaio, manutentore.... un po’ di tutto. Da domani, infatti, si scioglie la convenzione con il vicino Comune di Berbenno che portava nel più piccolo comune bergamasco (75 residenti) almeno un impiegato per due ore la settimana. Così il sindaco si ritroverà a dovere fare tutto, pratiche burocratiche e lavori manuali. Solo lui in Comune. «L’Amministrazione comunale di Berbenno ha deciso di sciogliere la convenzione che avevamo per il servizio di due ore alla settimana di impiegato - dice il sindaco -. Già prima, in quelle due ore, dovevamo fare tutte le pratiche. Pratiche che sono le stesse di un Comune grande, anche se con numeri piccoli, ma quei numeri vanno scritti. Quindi il tempo va speso. Ora cercherò l’accordo con un altro Comune, ma per almeno 6-8 ore la settimana. Perché in due ore si riesce a fare veramente poco. Nel frattempo cercherò di fare tutto io».

© RIPRODUZIONE RISERVATA