Motta: «Attraverso la poesia mi immagino il futuro»

Tic Tac Per Bergamo il primo vero concerto dopo due anni di pandemia: Francesco Motta ha chiuso il suo tour in piazzale Alpini. Lo abbiamo intervistato. Video.

Motta: «Attraverso la poesia mi immagino il futuro»
Motta sul palco di «Nxt Station» di piazzale Alpini a Bergamo
(Foto di Francesco Bassanelli)

Niente più scomodi seggiolini, finalmente tutti in piedi a ballare sotto il palco come ormai da due anni non si poteva più fare. E anche a Bergamo ritorna la musica dal vivo (quasi) senza restrizioni. A inaugurare una stagione che si preannuncia molto fitta di concerti, è uno dei cantautori più apprezzati degli ultimi anni: Francesco Motta.

Motta ha chiuso il suo tour proprio sul palco di «Nxt Station» con un concerto gratuito da tutto esaurito. (Per tutto il programma dei concerti di Nxt Station clicca qui).

Lo abbiamo intervistato poco dopo il sound check, e lui ci ha parlato di musica, ma non solo, di letteratura, di poesia e di cosa significa per lui la parola «cambiamento».

Tic Tac. Motta: «Attraverso la poesia mi immagino il cambiamento». Video di Roberto Vitali

© RIPRODUZIONE RISERVATA