Due casi di sepsi a Villongo in pochi giorni Il comunicato del sindaco: nessun allarme

Due casi di sepsi a Villongo in pochi giorni
Il comunicato del sindaco: nessun allarme

Cresce la preoccupazione tra i cittadini di Villongo dopo i due casi di sepsi in paese. Il comunicato del sindaco Maria Ori Belometti: «Sono in contatto due volte al giorno con l’Ufficio di sanità pubblica che monitora costantemente la situazione».

Il sindaco di Villongo, Maria Ori Belometti, ha emesso poco fa, nella mattinata di venerdì 6 dicembre, un comunicato in materia di salute pubblica rivolto alla cittadinanza dopo i due casi di sepsi che hanno colpito la comunità. «Cari concittadini – scrive il primo cittadino sul sito del Comune di Villongo –, ho deciso di emettere un comunicato per evitare inutili allarmismi. Sono in contatto due volte al giorno con l’Ufficio di sanità pubblica che monitora costantemente la situazione. Le indagini sanitarie e la profilassi necessaria sono in corso. Non c’è nessun pericolo per la cittadinanza».

Il comunicato del sindaco di Villongo sul sito del Comune

Il comunicato del sindaco di Villongo sul sito del Comune

A destare preoccupazione nella cittadinanza è stata lo notizia di un secondo caso di sepsi nel paese dopo quello purtroppo fatale di Veronica Cadei, la 19enne deceduta a inizio settimana per un’infezione causata da batterio meningococco C. È di giovedì 5 dicembre poi la notizia che una ragazza di 16 anni, anche lei di Villongo, è ricoverata all’ospedale Papa Giovanni XXIII a causa di una sepsi. Il quadro clinico comunque è decisamente migliore per la sedicenne che infatti è ricoverata in isolamento e non in Terapia Intensiva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA